Mostra d’arte

“L’incontro dei segni distintivi di Gabriela Carbognani Hess e l’esplosione di colori di artisti contemporanei dell’Africa centrale”

29  e  30 settembre 2016, Ex Asilo Ciani, Lugano

29 settembre dalle 16.00 alle 22.00, vernissage ore 18.00, 30 settembre dalle 10.00 alle 20.00

Opere di: Gabriela Carbognani Hess, Eghosa Raymond Akenbor, Ebenezer Borlabie

Catalogo con testo critico di Paolo Blendinger:

“A fronte a questi due artisti si allineano le opere di Gabriela Carbognani Hess che viene dalla calligrafia e da un lungo sodalizio con il gruppo dei Calligrafi Ticinesi. La sua personale ed elegante scrittura, quel suo segno normato cui eravamo abituati ed in cui immediatamente la riconoscevamo si è, in queste ultime stagioni, progressivamente discosto dalla severa disciplina della scrittura per diventare gesto, un gesto urgente, deciso che delle sue matrici originarie ha mantenuto la sinuosa eleganza, il sottile equilibrio fra gesto e colore.

L’azione della calligrafia, che per sua natura ha un carattere meditativo, diventa nell’astrazione una pennellata larga contrappuntata da minimi appunti segnici, veicolo di forze e decisioni nuove che andavano espresse.

Coglie nel segno Riccardo Lisi quando ci ricorda che “L’essenza della calligrafia è nell’anima, e così è anche per l’arte della spada. L’una e l’altra aspirano alla verità e alla semplicità”.

Per la coerenza espressa ho rispetto per il coraggio testimoniato da quest’artista nella sua personale ricerca d’essenzialità, del significante, che percorre una via memore del tachismo, rivolta alla pittura – o cultura – Zen dell’estremo oriente.

Innegabile è la qualità di questo cammino la cui naturalezza – il nostro Giuseppe Bolzani parlava della scrittura perfetta della Natura – non è affidata al caso o all’estro solo, ma è il risultato di ricerca e dedizione.”